Continuando, dichiari di accettare l'Informativa sulla Privacy di Avaaz, che spiega come possono essere usati e come sono protetti i tuoi dati.
Ho capito
Utilizziamo i cookies per analizzare come viene usato il sito e come supporto per fornire ai visitatori la miglior esperienza possibile. Trovi qui la nostra Informativa sui Cookie.
OK
Matteo RENZI: Abolire il decreto denominato "SPALMA-INCENTIVI"

Matteo RENZI: Abolire il decreto denominato "SPALMA-INCENTIVI"

1,237 persone hanno firmato. Arriviamo a  2,000
1,237 Sostenitori

Chiudi

Completa la tua firma

,
Continuando, dichiari di acconsentire a ricevere le mail di Avaaz. La nostra Informativa sulla Privacy protegge i tuoi dati e ti spiega come possono essere usati. Puoi disiscriverti in qualsiasi momento.
Questa petizione è stata creata da Giorgio R. e potrebbe non rappresentare il punto di vista della comunità di Avaaz.
Giorgio R.
ha lanciato questa petizione diretta a:
Matteo RENZI,
Federica GUIDI

Ricordiamo a Renzi che le energie rinnovabili sono una risorsa per il Paese, per l'Ambiente e per i Lavoratori.

Il Governo Renzi, prendendo a giustificazione l'obiettivo di abbassare il costo dell’energia per le PMI, ha varato una nuova azione dannosa e retroattiva ai danni del fotovoltaico.
Parliamo del cosiddetto “spalma incentivi” che porterà al fallimento numerose aziende e provocherà il licenziamento di migliaia di lavoratori, prevalentemente giovani e prevalentemente nelle regioni meridionali.

Le rinnovabili hanno prodotto un'importante diminuzione dei costi dell'energia sul mercato libero ed il governo Renzi, avrebbe potuto ottenere il risultato che dice di voler perseguire facendo trasferire parte di questa diminuzione agli utenti.
Invece ha preferito lasciar lucrare gli speculatori del mercato energetico, (che guarda caso sono gli stessi che finanziano generosamente le fondazioni e gli eventi dei partiti) penalizzando chi invece l'energia pulita la produce veramente.
Oltre a questo ha infranto contratti firmati e registrati facendo perdere ogni credibilità all'Italia agli occhi di quegli investitori esteri che continuamente asserisce di voler incentivare.
Occorre che questa vergogna venga ritirata o non convertita per salvare un settore industriale già pesantemente penalizzato e cercare di restituire un minimo di credibilità nazionale ed internazionale al nostro disastrato paese.

Mandiamo un tweet a @matteorenzi con hashtag #FotovoltaicoLibero