La più grande ed efficace comunità online di campagne per il cambiamento

Prima casa: un diritto anche per gli italiani che vivono all'estero per lavoro.

La petizione è in attesa di approvazione dalla comunità di Avaaz
Prima casa: un diritto anche per gli italiani che vivono all'estero per lavoro.
  
  

 


Perché è importante

È davvero scandaloso che nelle diverse discussioni sulle tassazioni da applicare alla proprietà abitativa in Italia (prima casa) sia sempre assente il riferimento alla prima casa di proprietà degli italiani residenti all'estero, così come è scandaloso che la stragrande maggioranza dei Comuni italiani non abbia deliberato per l'equiparazione alla prima casa della casa di proprietà degli italiani residenti all'estero. Ricordiamo che gli Italiani all'estero vivono spesso in un appartamento in affitto, e: continuano a favorire l'economia italiana perché acquistano prodotti italiani e li fanno conoscere al mercato mondiale; portano continuamente turisti in Italia e sono loro stessi turisti per almeno un mese all'anno; pagano tasse annuali per servizi di cui usufruiscono solo per un mese (p.e. TARSU); danno lavoro in Italia perché investono nella continua ristrutturazione delle loro case in Italia; con la loro forzata assenza rendono meno pesante il livello di disoccupazione in Italia; spesso aiutano economicamente i loro genitori anziani che vivono sul territorio nazionale. Per tutte queste cose è assolutamente necessario che la legislazione nazionale, regionale e comunale riconosca alla casa di proprietà degli Italiani all'estero lo statuto di prima casa.
La società civile e i politici di ogni schieramento dovrebbero prendere a cuore questa giusta battaglia.

Pubblicata Ottobre 30, 2013
Segnala contenuto inappropriato
Clicca per copiare: