La più grande ed efficace comunità online di campagne per il cambiamento

SALVIAMO la privacy e intimità della persona umana: RIFIUTIAMO l'impianto obbligatorio del MICROCHIP SOTTOCUTANEO!

SALVIAMO la privacy e intimità della persona umana: RIFIUTIAMO l'impianto obbligatorio del MICROCHIP SOTTOCUTANEO!
  
  

 


Perché è importante

Questa Campagna rappresenta una netta OPPOSIZIONE mossa alle Autorità, ai Governi e ad ogni Ente e individuo che ha voce decisionale-esecutiva in merito:
DICIAMO NO, all'inserimento del microchip sottocutaneo
.

La Coesione fa la forza, quindi recriminiamo uniti assieme ciò che ci è legittimo:
il Diritto al Rispetto della nostra persona.

Perchè abbiamo a che fare con una vera tecnologia invasiva di Controllo globale.

L'iniziativa di Obama è stata votata dal Senato degli Stati Uniti ed in seguito ha avuto più risvolti, ma il Progetto nel tempo è rimasto latente, quindi anche operativo sino all'attuale.

La riforma Obama prevede che il processo di impianto dei chip nella popolazione abbia inizio entro la primavera del 2013.

DOBBIAMO OPPORCI a questa minaccia colletiva,
fate sentire la vostra voce, firmate e diffondete la Petizione!

Leggendo il Progetto di Legge sulla Salute di Obama,
il nuovo progetto relativo alla salute (HR 3200) è stato adottato dal Congresso e alla pagina 1001, contiene l’indispensabile necessità per tutti i cittadini che usufruiscono del sistema sanitario di essere identificati con un microchip sottocutaneo.

In un documento ufficiale, vi è la prova che questi dispositivi fossero già previsti nel 2004.
Questo documento della FDA (Food and Drug Administration), datato 10 Dicembre 2004 è intitolato Class II Special Guidance Document:
Implantable Radiofrequency Transponder System for Patient identification and Health information (Documento di orientamento speciale di classe II: Sistema di Transponder impiantabile a Radiofrequenze per l’identificazione dei Pazienti e le informazioni relative alla Salute).
L’impianto di un microchip per i pazienti che contenga le informazioni sulla loro salute era quindi già allo studio nel 2004.
Nel Progetto di Legge intitolato America’s Affordable Health Choices Act of 2009 (Legge del 2009 sulle scelte di salute finanziariamente abbordabili dell’America), si può leggere nel paragrafo Subtitle C – National Medical Device Registre (Sottotitolo C – Registro Nazionale dei Dispositivi Medici), che è prevista una scheda per ogni persona che ha o sarà munita di un dispositivo sottocutaneo:
Il "Secretary" stabilirà un "registro nazionale dei dispositivi medici" (in quel paragrafo sono chiamati “registro”) per facilitare l’analisi della loro sicurezza dopo la commercializzazione, con i dati di ogni dispositivo che è o è stato utilizzato su un paziente…”

Quindi tutte le persone che avranno ricevuto il microchip saranno schedate in un nuovo registro che ancora non esiste.

Con il pretesto di assicurare meglio l’assistenza sanitaria e preservare la salute dei cittadini, tutta la popolazione sarà marchiata con un microchip elettronico e schedata.

Alla pagina 1006 del progetto, è fatta una precisazione sulla data di entrata in vigore del dispositivo:
“ENTRATA IN VIGORE. Il Ministro della Salute e dei Servizi Sociali, metterà in opera il registro in virtù dell’articolo 519 (g) della Legge Federale sul cibo, i farmaci e i prodotti cosmetici come da aggiunta nel paragrafo, non più tardi di 36 mesi dalla promulgazione della presente Legge, senza preoccuparsi se le regolamentazioni definitive per stabilire e utilizzare il Registro siano state promulgate o meno in quella data”.

QUESTO 2013 è l’anno in cui la marcatura obbligatoria dovrebbe incominciare.

Da notare che entrerà in vigore anche se non sarà stata adottata nessuna regolamentazione sul suo utilizzo e che sia presente o meno un inquadramento ben definito sull’utilizzo del “registro”.

Il Progetto è contenuto, inizialmente nella proposta di Legge HR 3200, (soppiantata successivamente dalla H.R 3590 e dalle ulteriori H.R. 3962 e 4872), e quasi pronto ad essere attualizzato.
Il piano prevede che il chip contenga tutta la storia medica di ogni cittadino assicurato, ed in questo modo ogni medico potrà ottenere facilmente una anamnesi completa del paziente che dovrà curare.
Verrà dunque creato un gigantesco database
, nel quale verranno inseriti tutti i possessori del chip.

E’ stata infatti convalidata nel 2012 (dalla Corte Suprema USA)
la Legge HR 3962 denominata "Obamacare", nella quale si prospetta la introduzione di microchip RFID per fini ‘sanitari.’
A far capo dalla pagina 1501 sono descritte le peculiarità dei dispositivi.
L’impianto della Legge è stato lasciato ‘aperto’, infatti viene statuito che il segretario potrà decidere di aggiungere altre informazioni, non necessariamente sanitarie, allo interno dei chip corporei.
Ciò significa che oltre ai parametri medici potranno essere inserite nei chip informazioni in merito al conto bancario del paziente, così da determinare in tempo reale la sua capacità finanziaria.
Medici e ospedali saranno quindi autorizzati ad eseguire la scansione dei conti bancari così da poter prelevare immediatamente, in tempo reale, la cifra prevista per il trattamento terapeutico.

I repubblicani non hanno alcun piano per contrastare la riforma sanitaria di Obama, sia nel suo complesso, sia nella sezione circa l'introduzione dei chip corporei.
Recitano la loro parte in TV facendo finta di voler opporsi, ma è ormai chiaro che l’obiettivo finale di tutte le parti in gioco sia di chippare l’intera popolazione. Entrambi gli schieramenti stanno eseguendo degli ordini, perché il Nuovo Ordine Mondiale ha statuito che tutti debbano essere chippati.
Le tasse derivanti dalla riforma Obama finiranno direttamente nelle casse della Federal Reserve.
Il mondo intero
sta galoppando verso un sistema che funzioni senza denaro contante
.

E' un lento ed inesorabile processo...

Hanno iniziato con le carte di debito contenenti microchip per andare a parare all'obbligo legale di possedere il chip per usufruire della assistenza sanitaria. Useranno la propaganda e parole come "facilità d’uso, sicurezza sanitaria e sicurezza sociale".

Con questo "sistema di controllo" invasivo, i Governi intendono "marchiare" gli individui con un piccolo bio-chip con carica a fluttuazione sanguigna innestato sottopelle, sul palmo della mano destra o in fronte, sancendo così la FINE definitiva di ogni privacy individuale:

poichè il bio-chip in questione fornirà dati della persona e permetterà alle Autorità di individuare e monitorare i portatori 24h su 24, ovunque nel Globo, rendendo le persone come autentici "GPS viventi"... sempre rintracciabili.

L'impianto è irreversibile, perchè se venisse asportato chirurgicamente, la piccola capsula scoppierebbe e l'individuo sarebbe contaminato dalle sostanze chimiche contenute:
lo stesso dott. Sanders, progettista del chip, era contrario infatti all'uso della battieria al litio, poichè è risaputo che se si rompesse il contenitore, anche a seguito di tentata estrazione del chip, il litio provocherebbe la comparsa di una grave "vescica" accompagnata da dolore insopportabile, con non poche complicazioni per il portatore.

Il chip BT952000 fu progettato dal dott. Carl Sanders, che è stato anche presidente in diciassette conferenze del Nuovo Ordine Mondiale, per sviluppare un sistema mondiale per l’economia e l’identificazione degli esseri umani.

Sanders brevettò medicinali, apparecchiature di sorveglianza e di sicurezza per FBI, CIA, IRS, IBM, GE, Honeywell e Teledyne. Ha anche ricevuto il titolo di Presidente e Governatore per l’eccellenza del suo progetto.

Il Bio-chip misura 7 mm di lunghezza e 0,075 mm di larghezza,
le dimensioni circa di un chicco di riso.

Contiene un “trasponder” e una batteria al litio ricaricabile.

Questa batteria è caricata da un circuito “thermo” che produce tensione elettrica sfruttando la fluttuazione della temperatura corporea.

Trasponder è un sistema di immagazzinamento e lettura di informazioni in microcircuiti integrati.

La lettura si realizza tramite onde, come in un controllo a distanza.



Occorre notare che con l'avanzata tecnologia di cui dispongono, già testata da tempo e illecitamente (cercare e approfondire: Guerra psicotronica\onde ELF\Controllo mentale\Armi psicotroniche\microchip RFID Mondex\Marchio della Bestia\Trattato di Lisbona), da remoto potranno anche ALTERARE e influenzare la normale attività dell'individuo-ospite, mediante il bio-chip:

poichè l'intento ultimo è lo schiavizzare gli esseri umani, valicando la volontà individuale, rendendoli simili a "terminali robotici".

I Potenti hanno l'ulteriore intento di impiegare questo mezzo come forma di COMPRA-VENDITA Mondiale unificata:
intendono gradualmente portare le persone a non poter comprare nè vendere senza utilizzare questo "marchio", situato sulla mano destra o sulla fronte.
Com'è intuitivo, abolendo poi ogni altra forma di transazione lecita, se non il microchip sottocutaneo, le masse vengono come forzate, costrette a inserirlo, col movente della necessità.

A tal proposito, apriamo una parentesi di riflessione sull'andamento:

Nel 1970 a Bruxelles in Belgio, una circolare “top secret” della CEE (Comunità Economica Europea) predecessore dell'attuale UE, diceva che si stava attuando un piano “segreto” per gli abitanti della Comunità.

Il piano era questo: entro 35 anni si doveva, per “ragioni di sicurezza”, attuare nella Comunità quanto segue:
Provvedere a distribuire a tutti gli abitanti un Numero di Codice Fiscale Personale. Oggi questo è un fatto “reale” a cui tutti sono sottoposti.
Ma per chi viveva in quegli anni, il codice fiscale era ancora “sconosciuto” e non immaginava nemmeno che una cosa del genere potesse diventare indispensabile per essere cittadini di uno Stato.

1) Preparare in Europa una Comunità Commerciale e Monetaria Comune, collegando tutte le monete fra loro, in un’unica moneta, con un’unica Banca Europea.

Oggi questa è una realtà... l'Unione Europea!

In seguito il programma sarebbe stato esteso al pianeta intero con un’unica Banca Mondiale, ovviamente gestita dai controllori occulti del Pianeta.

2) Provvedere perché ogni impresa industriale, commerciale ed artigianale della comunità europea disponga, in ufficio, banche, negozi, bancarelle, di un lettore elettronico chiamato “scanner”, in grado di “leggere” una carta digitale; questo “scanner” collegato con i calcolatori delle banche centrali sarebbe servito perché ogni persona potesse acquistare o vendere qualunque cosa, senza usare denaro contante, assegni/cambiali o carte di credito.

Oggi questa è una realtà… i lettori di carte digitali sono ovunque!

3) Abolire il denaro circolante, sostituendolo con cifre di dare ed avere (trattate elettronicamente) inserite nei calcolatori delle sole banche.
Tutto il flusso finanziario mondiale e per ogni tipo di acquisto/vendita, sarà gestito DIRETTAMENTE dalle banche senza denaro contante, che sarà ritirato dalla circolazione a seguito di un enorme crollo dell'economia mondiale, per cui tutto si ridurrà a delle cifre conteggiate in modo elettronico!

Chi ha orecchie per intendere, intenda.

I "VeriChip" non sono gli unici dispositivi per ora sul mercato.
La Motorola ha prodotto per la Mondex Smartcard dei dispositivi dotati di GPS che i Paesi dell’Unione Europea stanno pensando di adottare per la semplificazione dell’unificazione monetaria.

Ora la FDA (Food and Drug Administration) ha concesso il permesso alla vendita dei Verichip, prodotti in Florida dalla Applied Digital Solution, e al loro impiego in campo medico.

Il dispositivo, della grandezza ormai di un granello di sabbia, verrebbe inserito sotto la pelle del braccio o della mano con una siringa.
Contiene un numero per l’identificazione del paziente.

Il portatore del dispositivo, una volta arrivato in ospedale anche in stato incosciente, se dotato di Verichip, sarebbe in grado di trasmettere una cifra legata alla cartella personale.
In questo caso il beneficio promesso sarebbe la possibilità di effettuare diagnosi più veloci e la riduzione di rischi legati a somministrazione di farmaci sbagliati qualora vi siano delle intolleranze o allergie.

Per favorire l’utilizzo del Verichip negli USA, la Applied Digital ha gentilmente promesso gratuitamente a più di 200 ospedali e istituti privati gli scanner per leggere i dispositivi sottocutanei.

Se posso mettere un microchip al mio cane per ritrovarlo quando scappa, perché dovrebbe essere illegale fare lo stesso con un messicano?”.
La provocazione a dir poco delirante è stata lanciata dal candidato repubblicano al Congresso USA, Pat Bertroche.

Il sistema di introduzione del chip tra la popolazione di una nazione avverrà infatti con la sua applicazione medica in forma di VeriMed; una volta raccolto il consenso della maggior parte dell’opinione pubblica potrà essere reso obbligatorio come certi vaccini ed esteso ad altre applicazioni:
nel caso della riconferma di Obama alla casa Bianca (avvenuta), sembra infatti che il chippaggio dell’intera popolazione americana avverrà obbligatoriamente nel 2013, quest'anno.

Dall’anamnesi del paziente passiamo così alla giustificazione dell’impianto per i pagamenti!


Più di 250 società in 20 nazioni fanno parte di MONDEX e molte nazioni sono già in procinto di usarlo:
Gran Bretagna, Canada, Stati Uniti, Australia, Nuova Zelanda, Israele, Hong Kong, Cina, Indonesia, Macao, Malaysia, Filippine, Singapore, Thailandia, India, Taiwan, Sri Lanka, Costa Rica, Guatemala, Nicaragua, Panama, Honduras, El Salvador e Brasile.

I paesi dell’Unione Europea progettano di adottare il sistema MONDEX come semplificazione della unificazione monetaria.


La Mondex, che ha acquisito il 51% del pacchetto azionario della Mastercard, ha speso 1,5 milioni di dollari per effettuare studi sul Biochip.

Da queste ricerche emerge che i posti più adatti per inserire il dispositivo sarebbero il capo sotto la fronte e nella mano destra.
In questo caso la ragione ufficiale per l’impianto sarà la facilitazione del pagamento in sostituzione di denaro corrente o carta di credito, a cui si andrà ad affiancare la procedura di riconoscimento della persona e il ritrovamento di persone scomparse, siano essi bambini oppure criminali…

Insomma una carta d’identità elettronica munita di GPS per essere rintracciati ovunque. Ed ecco che il Grande Fratello è realtà!

Inoltre per evitare la clonazione dell’impianto o meglio l’estrazione individuale del chip, il dispositivo contiene litio che nell’ipotetico tentativo di estrazione si romperebbe creando una vescica sottocutanea e la dispersione di sostanze chimiche dannose.

Un altro approfondimento illuminante:
La dottoressa Rauni-Leena Luukanen-Kilde, ex Ufficiale Medico in Capo Finlandese, sostiene che sia possibile controllare il comportamento delle persone e influenzarne a distanza le azioni mediante l’impianto di microchip nel cervello.

"La tecnologia per creare un Nuovo Ordine Mondiale esiste di già.
Sistemi di comunicazione neurologica nascosti sono in funzione per annullare il pensiero indipendente e controllare l'attività sociale e politica a vantaggio degli egoistici interessi militari e privati.
"


Sul giornale Spekula la Rauni Kilde pubblicò un lungo articolo sugli impianti sottocutanei mettendo in guardia gli americani dal pericolo di controllo di massa imminente.
Ecco alcuni stralci:
“È tecnicamente possibile inserire ad ogni neonato un microchip che potrebbe servire per identificare una persona per il resto della sua vita.
Simili piani sono stati discussi segretamente negli Stati Uniti, senza nessuna esposizione delle questioni relative alla privacy […]
Gli esseri umani con impianti possono essere seguiti ovunque:
le funzioni cerebrali possono essere monitorate a distanza da supercomputers e persino alterate mediante il cambiamento delle frequenza."

Nel suo articolo, intitolato Microchip Implants, Mind Control, and Cybernetics, la dott. Kilde afferma che gli USA sono il principale responsabile dell'uso segreto di strumentazione e armamenti elettronici, dicendo che:
"una ragione per cui questa tecnologia è rimasta un segreto di stato risiede nel diffuso prestigio del Manuale di Statistica Diagnostica IV psichiatrico stilato dalla statunitense "American Psychiatric Association" (APA) e stampato in 18 lingue."

"Senza dubbio gli psichiatri assoldati dalle agenzie di intelligence USA hanno contribuito alla stesura e alla revisione di questo manuale.
Vera "bibbia" psichiatrica, essa occulta lo sviluppo segreto delle tecnologie di Controllo Mentale (MC) etichettandone alcuni loro effetti come sintomi di schizofrenia paranoide."

La dott. Kilde aggiunge che i media hanno mantenuto il riserbosui veri intenti e propositi che stanno dietro il micro-chipping, affermando che il perfetto cyber-soldato può essere creato con gli stessi equipaggiamenti e armamenti sofisticati che sono stati usati in certe nazioni della NATO fin dagli anni '80.

Ascoltiamo come la dott. Kilde spiega la sinistra natura che si trova dietro l'uso governativo degli armamenti elettronici come mezzi di controllo politico:

"Questa tecnologia segreta è stata usata dalle forze militari in alcuni paesi della NATO sin dagli anni '80 senza che le popolazioni civili e accademiche ne avessero mai sentito parlare.
Pertanto, pochissima informazione su questi invasivi sistemi di controllo mentale è disponibile nelle riviste accademiche e professionali.
Il gruppo Signals Intelligence della NSA
riesce a monitorare l'informazione dei cervelli umani decodificando i potenziali evocati (3.50HZ, 5 milliwatt) emessi dal cervello.

Sui detenuti usati come cavie, tanto a Gotheborg, Svezia che a Vienna, Austria, sono state trovate evidenti lesioni cerebrali e si è constatata una ridotta circolazione sanguigna e una mancanza di ossigeno nei lobi temporali frontali destri dove gli impianti cerebrali sono usualmente operativi.
Una “cavia” finlandese è stata soggetta ad atrofia cerebrale e intermittenti attacchi di incoscienza causati da mancanza d'ossigeno.
Le tecniche di controllo mentale possono essere impiegate per fini politici
.
Oggi l'obiettivo dei controllori mentali è di indurre persone o gruppi bersaglio ad agire contro le proprie convinzioni e interessi.
Gli individui zombificati possono perfino essere programmati ad uccidere e dopo non ricordare nulla del loro crimine.
Allarmanti esempi di questo fenomeno possono essere trovati negli USA.

Questa guerra silenziosa viene condotta contro civili e soldati ignari da parte di agenzie militari e di intelligence.
Dal 1980, la stimolazione elettronica del cervello (ESB) è stata usata in segreto per controllare persone bersagliate senza esserne informate e senza consenso.
Tutti i trattati internazionali sui diritti umani proibiscono la manipolazione non consensuale degli esseri umani anche se prigionieri, per non parlare delle popolazioni civili.
Il bersagliamento delle funzioni cerebrali con campi e raggi elettromagnetici (da elicotteri e aeroplani, satelliti, camion parcheggiati, case di vicini, centri telefonici, dispositivi elettrici, telefoni cellulari, TV, radio, ecc.) fa parte del grande problema della radiazione che dovrebbe essere dibattuto nei contesti governativi democraticamente eletti.
Oltre al Controllo Mentale elettronico, sono stati sviluppati anche metodi chimici. Farmaci psicotropi e diversi gas da inalare che influenzano negativamente la funzione cerebrale possono essere introdotti nei condotti d'aria o negli acquedotti. Anche alcuni batteri e virus sono stati utilizzati in questa maniera in diverse nazioni."

A proposito dei piani per microchippare i neonati, la dott. Kilde ha detto che gli USA si stanno muovendo in questa direzione "in segretezza."
Ha aggiunto che in Svezia, il primo ministro Olof Palme nel 1973 diede il permesso per mettere gli impianti sui detenuti, e l'ex direttore generale di Data Inspection, Jan Freese, rivelò che malati curati a casa furono oggetto di impianto a metà degli anni '80.
La tecnologia è descritta nel documento 1972:47, Statens Officiella Utradninger (SOU).

"Gli esseri umani con l'impianto possono essere seguiti dappertutto.
Le loro funzioni cerebrali possono essere controllate remotamente dai supercomputers e anche alterate mediante la variazione delle frequenze," ha affermato Kilde.

"Come cavie per gli esperimenti segreti sono stati usati detenuti, soldati, pazienti psichiatrici, bambini handicappati, persone sordomute, omosessuali, donne single, anziani, scolari, e ogni gruppo di persone considerato "marginale" dagli sperimentatori dell'elite.
I report pubblicati sulle esperienze dei detenuti nel penitenziario dello Utah State Prison, per esempio, scuotono la coscienza.

"Gli odierni microchips si attivano tramite onde radio a bassa frequenza che li bersagliano. Con l'aiuto dei satelliti, l'individuo impiantato può essere seguito ovunque sul globo."

Questa tecnica è una di quelle che sono state testate nella guerra in Iraq, dice il dott. Carl Sanders, colui che inventò l'intelligence-manned interface (IMI) biotico, che viene iniettato nelle persone. (A suo tempo, nella guerra del Vietnam, ai soldati veniva iniettato il Rambo chip, progettato per aumentare il flusso di adrenalina nel sangue.)
I supercomputers da 20-miliardi-bit/secondo presso la NSA (National Security Agency) possono ora "vedere e udire" quello che sperimentano i soldati sul campo di battaglia con un sistema di monitoring remoto (RMS).

"Quando un microchip di 5-micromillimetri (il diametro di un capello è di 50 micromillimetri) viene posto sul nervo ottico dell'occhio, riesce a tracciare i neuro-impulsi del cervello che rappresenta le esperienze, gli odori, la vista, e la voce della persona impiantata. Appena trasferiti e memorizzati in un computer, questi neuro-impulsi possono essere inviati indietro al cervello della persona tramite il microchip per essere rivissuti. Usando un RMS, un operatore di computer sul campo può inviare messaggi elettromagnetici (codificati in segnali) al sistema nervoso, influenzando il comportamento del bersaglio.
Con l'RMS, si possono indurre allucinazioni visive e sonore in persone del tutto sane.
"

"Ogni pensiero, reazione, suono, e osservazione visiva determina un certo potenziale neurologico (spike) e configurazioni nel cervello e i suoi campi elettromagnetici, che possono ora essere decodificati in pensieri, visioni e voci.
La stimolazione elettromagnetica può pertanto alterare le onde cerebrali di una persona e influenzarne l'attività muscolare, generando crampi muscolari dolorosi vissuti come tortura."


La Rauni Kilde cita come esempi di primi esperimenti i dispositivi cerebrali impiantati chirurgicamente nel 1974 nello stato dell’Ohio, ma anche in Svezia a Stoccolma:
“Elettrodi cerebrali furono inseriti nei crani di bambini, nel 1946, senza che i genitori ne fossero a conoscenza.
Negli anni ’50 e ’60, impianti elettrici furono usati nel tentativo di cambiare il comportamento umano e i suoi atteggiamenti.
Influenzare il funzionamento del cervello umano divenne un obiettivo importante dei servizi segreti e militari”.

E ancora:

“Il sistema elettronico di sorveglianza della NSA può simultaneamente seguire e gestire milioni di persone.
Ognuno di noi ha un’unica frequenza di risonanza bioelettrica nel cervello, proprio come abbiamo impronte digitali uniche.
Con stimoli cerebrali completamente decodificati dalle frequenze elettromagnetiche, segnali elettromagnetici pulsanti possono essere inviati al cervello creando la voce desiderata ed effetti visivi, perché vengano percepiti dal soggetto prescelto.
È una forma di guerra elettronica”.

Stando alla teoria della Rauni Kilde sarebbe possibile non solo la costituzione di un esercito composto da cyber soldati da controllare a distanza, ma anche la manipolazione di individui normalissimi che potrebbero essere “accesi” in qualsiasi momento e indotti a credere alla realtà di impulsi elettromagnetici quali allucinazioni visive o uditive creati ad hoc.
Allo stesso modo si potrebbe torturare una persona dotata di microchip causandole dolore insopportabile e piegandola alla propria volontà
.

La persona dotata di chip può esser manipolata in molti modi.
Usando frequenze diverse, si può modificare la vita emotiva di una persona creando una specie di realtà virtuale, attraverso la stimolazione dell’encefalo:
La si può rendere aggressiva o letargica.
La sessualità può venire influenzata artificialmente.
I segnali del pensiero e le riflessioni del subconscio possono essere letti, i sogni influenzati e persino indotti, tutto senza che la persona con l’impianto lo sappia o acconsenta
”.

Quando le nostre funzioni cerebrali saranno ormai connesse ai supercomputers, tramite impianti radio e microchips, sarà ormai troppo tardi per protestare.
Questa minaccia può essere sconfitta solo istruendo il pubblico, utilizzando la letteratura disponibile sulla biotelemetria e gli scambi d'informazione nei congressi internazionali." ha avvisato la Rauni Kilde.


Inserendo come chiave di ricerca la parola "MICROCHIP" o "BIOCHIP"
su qualsiasi motore di ricerca, appariranno svariati documenti che descrivono questa aberrazione del mondo contemporaneo, dissimulata fra apparenti vantaggi.

Ricordiamoci che l'uomo nasce senza artifici del genere.



Di seguito, alcune citazioni significative:

- “Sono molto riconoscente ai direttori del Washington Post, del New York Times e del Time Magazine, per aver presenziato alle nostre riunioni e aver rispettato la promessa di assoluta discrezione e riservatezza a riguardo per quasi quarant'anni... Sarebbe stato impossibile lo sviluppo della nostra società sotto la luce dei riflettori in tutti questi anni.
Sono certo che il mondo odierno sia pronto a progredire verso un unico e unanime cammino per la creazione di un solo grande governo mondiale.
Si tratterà di un'entità sovranazionale controllata da un'élite intellettuale e imprenditoriale accuratamente scelta, la gestazione sarà in mano alle banche.
John Davison Rockefeller al Convegno del Gruppo Bilderberg del giugno 1991 a Baden (Germania)

- "La Banca della Federal Reserve di New York è ansiosa per la sua futura partecipazione con la Bank for International Settlements, è impossibile mettere d'accordo il Ministero del Tesoro degli Stati Uniti con il sistema bancario dell'Europa per creare un unico governo indipendente e sovranazionale... Gli Stati Uniti, nelle condizioni attuali è la nazione più avanzata in ogni campo, in futuro diventerà una nazione vitale per il commercio e l'economia mondiale."
Louis McFadden, Presidente del Committee on Banking and Currency,
al New York Times (giugno 1930)

- Il 17 febbraio del 1950 il banchiere James Warburg, alla Commissione Esteri del Senato, era stato fin troppo chiaro quando aveva affermato:
"Che vi piaccia o no, avremo un governo mondiale, o col consenso o con la forza".


Il microchip sottocutaneo inoltre, corrisponde esattamente alla descrizione del "Marchio della Bestia": in tutta la Bibbia si parla del Marchio della Bestia per ben 7 volte e tutte nel profetico Libro dell'Apocalisse di San Giovanni Apostolo:

Apocalisse13:16-18
Faceva sì che tutti, piccoli e grandi, ricchi e poveri, liberi e schiavi ricevessero un marchio sulla mano destra e sulla fronte; e che nessuno potesse comprare o vendere senza avere tale marchio, cioè il nome della bestia o il numero del suo nome. Qui sta la sapienza.
Chi ha intelligenza calcoli il numero della bestia: essa rappresenta un nome d'uomo. E tal cifra è seicentosessantasei
.

Apocalisse14:9-11
Poi, un terzo angelo li seguì gridando a gran voce: «Chiunque adora la bestia e la sua statua e ne riceve il marchio sulla fronte o sulla mano, berrà il vino dell'ira di Dio che è versato puro nella coppa della sua ira e sarà torturato con fuoco e zolfo. Il fumo del loro tormento salirà per i secoli dei secoli, e non avranno riposo né giorno né notte quanti adorano la bestia e la sua statua e chiunque riceve il marchio del suo nome»
.

Apocalisse16:2
Partì il primo e versò la sua coppa sopra la terra; e scoppiò una piaga dolorosa e maligna sugli uomini che recavano il marchio della bestia e si prostravano davanti alla sua statua.

Apocalisse19:20
Ma la bestia fu catturata e con essa il falso profeta che alla sua presenza aveva operato quei portenti con i quali aveva sedotto quanti avevan ricevuto il marchio della bestia e ne avevano adorato la statua.
Ambedue furono gettati vivi nello stagno di fuoco, ardente di zolfo
.

Apocalisse20:4
Poi vidi alcuni troni e a quelli che vi si sedettero fu dato il potere di giudicare. Vidi anche le anime dei decapitati a causa della testimonianza di Gesù e della Parola di Dio, e quanti non avevano adorato la bestia e la sua statua e non ne avevano ricevuto il marchio sulla fronte e sulla mano. Essi ripresero vita e regnarono con Cristo per mille anni.

Il Marchio della Bestia viene menzionato nella Bibbia e precisamente in Apocalisse 13:16-17, 14:9-11 16:2, 19:20 e 20:4,

ed è in correlazione con l'Anticristo.

Esso è un marchio, un segno e una identificazione che cataloga e conferma, ognuno che lo possiede, l'appartenenza al Sistema, all'ideologia e alla persona dell'Anticristo.

Va evidenziato che, il Marchio della Bestia, oltre ad essere uno strumento o un segno rilevatore, è un segno di riconoscimento morale, cioè dimostra e conferma, l'individuo che lo possiede, l'appartenenza alla persona o al sistema ideologico, politico, religioso e commerciale dell'Anticristo, cioè un personaggio-leader, questi, carismatico e capace di manipolare e sedurre le menti di milioni di semplici persone, di religiosi, di uomini di cultura e di capi di governo.

Alla luce di quanto analizzato, evince che l'Anticristo è un individuo a Capo del Governo unico mondiale, ai Vertici del mondo...
così in alto da poter imporre il Marchio\microchip all'intera popolazione.
"Faceva sì che tutti, piccoli e grandi, ricchi e poveri, liberi e schiavi ricevessero un marchio sulla mano destra e sulla fronte; e che nessuno potesse comprare o vendere senza avere tale marchio, cioè il nome della bestia o il numero del suo nome."


E ancora:

"Partì il primo e versò la sua coppa sopra la terra; e scoppiò una piaga dolorosa e maligna sugli uomini che recavano il marchio della bestia e si prostravano davanti alla sua statua".
...Per collegarci a:
"L'impianto è irreversibile, perchè se venisse asportato chirurgicamente, la piccola capsula scoppierebbe e l'individuo sarebbe contaminato dalle sostanze chimiche contenute:
lo stesso dott. Sanders, progettista del chip, era contrario infatti all'uso della battieria al litio, poichè è risaputo che se si rompesse il contenitore, anche a seguito di tentata estrazione del chip, il litio provocherebbe la comparsa di una grave "vescica" accompagnata da dolore insopportabile, con non poche complicazioni per il portatore"
.


A questo punto diviene curioso notare che in seguito il dott. Sanders lasciò il suo progetto e si interessò alle profezie della Bibbia concernenti il Marchio della Bestia.

Si convertì alla fede cristiana e adesso conduce seminari su questo argomento.


La parola greca di "marchio" usata nella Bibbia nei versetti dell'Apocalisse, dal greco "CHARAGMA":
significa "una stampa", "un'impressione", "qualcosa che si cesella, scolpisce".

Questo è probabilmente uno dei versetti più citati della Bibbia, e forse uno dei meno capiti e attorno al quale circolano molte leggende.
Esso descrive un'azione specifica che accadrà in un momento specifico. Almeno questo è chiaro.
Per quanto riguarda il tempo e l'azione, è tutta un'altra storia.
Ciò che il verso dice in sostanza è che ad un certo punto, qualcuno metterà in funzione un sistema di identificazione personale, senza il quale tutti quelli che non lo possederanno saranno esclusi da qualsiasi transazione commerciale:
non potranno comprare cibo e altri articoli, non potranno vendere prodotti, qualsiasi cosa possa essere.
Non ci vuole una laurea per capire che per tutto questo ci vorrà un sistema computerizzato: nessun altro meccanismo potrà servire per metterlo in effetto, almeno fino a questo momento.
E proprio ora, per la prima volta nella storia dell'umanità, questo sistema non solo è possibile ma anche attuabile e inconsciamente proposto dai suoi proponenti.
Certamente, un sistema così nuovo e rivoluzionario dovrebbe sembrare invitante e utile ai suoi utenti. Anche se le procedure e le tecnologie costituiranno l'aspetto esteriore del Marchio, dobbiamo osservare principalmente ciò che risiede dietro questo progetto, cioè l'aspetto spirituale di questo evento.
Quando questo Marchio sarà imposto a tutta la popolazione mondiale, ci saranno diverse attitudini. È chiaro che alcuni di quelli che prenderanno il Marchio capiranno in qualche modo il significato delle loro azioni.
Altri lo prenderanno perché, avendo rifiutato ripetutamente il Vangelo, non sapranno riconoscere la fossa in cui stanno cadendo; altri ancora, per paura di carestie e persecuzioni
.



Per palesare ulteriormente quanto sostenuto, con la figura di questo Anticristo, che dall'Alto del Sistema di Potere imporrà alle masse il "marchio", questa forma di transazione unificata mediante Bio-chip,
citiamo un estratto del:

"Piano Massonico per la Distruzione della Chiesa Cattolica",
Direttive
del gran Maestro della Massoneria ai Vescovi cattolici massoni, effettive dal 1962. (Aggiornamento del Vaticano II).
Tutti i confratelli massoni dovranno riferire sui progressi di queste decisive disposizioni.
Rielaborate nell’ottobre 1993 come piano progressivo per lo stadio finale.
Tutti i massoni occupati nella Chiesa debbono accoglierle e realizzarle.

Nei penultimi 2 punti, leggiamo:

31.
Conferite al Papa (=Antipapa) il massimo potere di scegliere i propri successori.
Ordinate sotto pena di scomunica a tutti coloro che amano Dio di portare il segno della bestia. Non nominatelo però “segno della bestia”.
Il Segno della Croce non deve essere né fatto né usato sulle persone o tramite esse (non si deve più benedire).

Fare il Segno di Croce verrà designato come idolatria e disobbedienza.

32.
Dichiarate falsi i Dogmi precedenti, tranne quello dell’Infallibilità Pontificia. Proclamate Gesù Cristo un rivoluzionario fallito.
Annunciate che il vero Cristo presto verrà.
Soltanto l’Antipapa eletto deve essere obbedito.

Dite alle genti che debbono inchinarsi quando verrà pronunciato il suo nome.


Con il Nuovo Ordine Mondiale e il Trattato di Lisbona,
hanno ottenuto LASCIAPASSARE per l'inserimento del Microchip RFID
.

Oggi il "Sistema oligarchico" che anela al controllo della vita di milioni di persone ha fatto e sta facendo passi da gigante per raggiungere questo obiettivo. Un altro passo è appuntonel "Trattato di Lisbona”.

Questo Trattato modifica e sostituisce il Trattato dell’Unione europea (1992), noto come Maastricht, e il Trattato istitutivo della comunità europea (1957).

Il Trattato fu ratificato nel 2009.
Il Movimento internazionale Diritti Civili Solidarietà denunciò per mesi il pericolo di questo Trattato, chiedendo a gran voce che non venisse ratificato, perchè se ciò fosse avvenuto:

- Aumenteranno i poteri straordinari della Commissione dell’Unione Europea in quasi tutti gli aspetti della vita dei cittadini (politica economica e difesa), privando il nostro Paese della propria sovranità e vanificando in questo senso la Costituzione italiana, a partire dall’Articolo 1 che recita “la sovranità appartiene al popolo”.

- La politica di difesa del Trattato prevede, oltre alle missioni di pace, anche missioni offensive, che violano l’Art. 11 della Costituzione. Attraverso il potenziamento delle forze militari messe a disposizione dell’Unione Europea, è in atto un tentativo di fare dell’Europa un braccio della NATO.
Con la creazione di un gruppo ristretto di paesi a cui verrebbero demandate le iniziative militari, sarebbe più facile aggirare l’opposizione di chi vorrebbe evitare lo scontro strategico portato avanti da Londra e Washington nei confronti di Russia e Cina.

- In politica economica si parla di una vera e propria “dittatura dell’Unione e della Banca Centrale Europea”.
Grazie al Trattato di Lisbona, infatti, i burocrati dell’Unione Europea avranno pieno titolo a bocciare qualunque misura decisa dal nostro governo, e dagli altri governi europei, per difendere la propria economia, l’occupazione, i redditi, l’industria e l’agricoltura, ed intervenire sui prezzi.

L’ex ministro e insigne giurista Giuseppe Guarino, ordinario di diritto amministrativo all’Università di Roma, ha diffidato dal ratificare il trattato così com’è, perché esso codificherebbe un sistema di “governo di un organo” o “organocrazia”.
Il trattato viola almeno due articoli della Costituzione italiana, l’Art. 1 e 11.
Riguardo a quest’ultimo, le condizioni di parità sono violate dal fatto che paesi come la Gran Bretagna e la Danimarca, membri del trattato, sono esonerati dalla partecipazione all’Euro.
Così essi possono, ad esempio, fissare il tasso d’interesse in modo vantaggioso per loro ma svantaggioso per gli altri firmatari del trattato.

Inoltre il Trattato aumenta sensibilmente i poteri della Commissione Europea.
Ad esempio, nel caso della procedura di infrazione del Patto di Stabilità, stabilita dall’Art. 104, la Commissione prima aveva solo il potere di notificare l’avvenuta infrazione al Consiglio dei Ministri dell’EU, che poi decideva se avviare la procedura o meno.
Nella nuova versione, sono stati introdotti tre piccoli cambiamenti che spostano quei poteri in seno alla Commissione. "Non sarebbe saggio approvare il trattato, riproponendosi di cambiare in seguito le sue parti sbagliate", ha osservato il prof. Guarino. Ciò sarebbe di fatto impossibile, dato che occorre l’unanimità.

Il Trattato di Lisbona in quest’ottica è l’ennesimo passo in avanti verso la creazione del cosiddetto Nuovo Ordine Internazionale,
cioè “maggiori poteri di controllo di pochi su molti”.

Il Progetto di chippare la gente, interesserà man mano ogni Nazione e popolo,
si tratta quindi di qualcosa che riguarda ogni persona.
Rappresenta il passo definitivo per il controllo della gente.

Chi è davvero disposto a rinunciare alla propria libertà pur di vivere in una società (forse più ordinata) ma controllata in tutto e per tutto fin nell’intimità, senza possibilità di autodeterminazione, di scelta?
Il controllo capillare e pervasivo sarebbe completo in caso di chipping di tutta la popolazione: nessuno sfuggirebbe ai Sorveglianti.
Ognuno di noi sarebbe un “uomo di vetro”, trasparente, sotto costante controllo, addomesticato.
Lo sguardo del Governo ci seguirebbe in ogni attimo della nostra esistenza.
L’occhio elettronico del Grande Fratello accompagnerebbe costantemente ogni nostra azione grazie alle frequenze emesse dal chip.

Questa prospettiva ci pone di fronte alla completa violazione della persona, rendendo possibile un libero e permanente "varco" nella nostra intimità di esseri umani, mettendoci di fatto nelle mani di "altri"!

E' un Progetto criminale a tutti gli effetti,
nelle sue possibilità e implicazioni conseguenti.

Come è esperienza di sempre, anche questa volta sarà tutto giustificato sostenendo che è "per sicurezza, per maggior guadagno, per il maggior bene della gente":
mentre sarà un grave crimine su scala globale, imposto alle masse!


Il governo continuerà ad essere un buon acquirente degli apparecchi biometrici, ma gli esperti vedono un grande potenziale nella comunità finanziaria e nell'industria medica.
Anche gli istituti assicurativi e le compagnie commerciali saranno ovviamente buoni acquirenti.
Oggi esistono varie e affascinanti applicazioni della biometrica.
Per indagarne tutte le possibilità, eccovi cinque esempi intriganti:

La sicurezza negli aeroporti. Nell'aeroporto di Kuala Lumpur, in Malaysia le immagini del volto dei passeggeri vengono registrate e codificate sui biglietti e sulle valigie. Se si dovessero perdere le valigie, si sa sempre di chi sono - e quando ci si imbarca sull'aereo, il sistema scannerizza il volto per verificare l'identità del passeggero.

Catturare gli evasi. Una persona sospetta condotta in una prigione della Florida ha cercato di mentire sulla propria identità. Con il vecchio sistema delle impronte digitali ci sarebbe riuscito. Ma quel carcere usava strumenti biometrici e la bugia dell'evaso è stata smascherata.

Sicurezza per i computer. Invece di sostituire i dati e la password dell'utente nel sistema, le tecnologie attuali misurano il ritmo di dattilobattuta -- la durata di tempo con cui si tiene premuto ogni tasto, più il tempo che ci mettiamo a spostarci da un tasto all'altro. Quando digitiamo il nostro nome e la password, automaticamente il software confronta le dattilobattute con il nostro profilo.

Per prendere i soldi. Vi siete mai trovati di fronte al bancomat - senza riuscire a ricordare il vostro codice di accesso? I clienti della Nationwide Building Society inglese possono prendere i soldi ovunque. La società ha progettato un sistema di riconoscimento dell'iride presso ogni bancomat. Una macchina fotografica scatta una fotografia digitale dell'iride, che è la parte colorata dell'occhio. La stampa dell'iride viene conservata in un database ed usata per verificare l'identità dell'utente durante la transazione.

Chi entra? Le chiavi d'accesso, i tesserini e tutti gli altri strumenti necessari per entrare negli edifici di massima sicurezza possono essere sostituiti con prodotti di ricognizione facciale. Sono composti da due congegni: il primo registra alcune caratteristiche del volto, come la lunghezza del naso o la distanza fra gli occhi. L'altro paragona i dati raccolti con quelli conservati nel database.

Questi aspetti apparentemente positivi se presi separatamente,
mostrano in realtà una GRANDE CONTRADDIZIONE.
Il controllo esclusivo per motivi di sicurezza personale delle proprie chiavi di accesso e delle tessere di identità, sono in palese contrasto con la possibilità di controllo a distanza per impedire un reato.

Qualcuno, da qualche parte avrà "le chiavi" del congegno
.

GUARDATEVI BENE, dai dis-informatori di professione e non,
che intendono gettare discredito sulla questione,
per renderla un problema di poco conto o addirittura un non-problema.

Ribelliamoci a quella che diverrà un'imposizione forzata, che vìola del tutto la nostra stessa persona e diciamo legittimamente NO alle Autorità.

Ribelliamoci in massa e facciamo sentire il nostro pieno disappunto in merito! NESSUN Governo ha diritto di imporre una simile cosa.


Pubblicata Gennaio 22, 2013
Segnala contenuto inappropriato
Clicca per copiare: